RECUPERO E CONSERVAZIONE
RECUPERO E CONSERVAZIONE

Lorenzo Quinn, Ca' Sagredo [Venezia]

Zone a Traffico Culturale. Il progetto formativo nella Valle d’Adda

crespi_prima

Nasce ZTC – Zone a Traffico Culturale, un progetto formativo e educativo che ha come matrice l’Adda e i paesi che sorgono lungo le sue sponde. Nato per (re)interpretare artisticamente i luoghi del patrimonio industriale nella valle dell’Adda quali Trezzo sull’Adda, Crespi d’Adda (patrimonio dell’UNESCO), Vaprio d’Adda e Cassano d’Adda, trasformando questi luoghi in cantieri di produzione culturale condivisa e partecipata.

Leggi l’articolo

Incompiuto Siciliano. La nascita di uno stile

incompiuto-siciliano-(gabriele-basilico)_prima

Gabriele Basilico, Giarre, 2008 Parco Chico Mendes (1975)

Incompiuto Siciliano è un lavoro di ricerca, mappatura e studio (più di 750 opere su tutto il territorio italiano, 350 in Sicilia) ha portato alla definizione di un nuovo stile architettonico: l’Incompiuto. Uno strumento per leggere la storia recente del nostro Paese e il paesaggio italiano contemporaneo. Leggi l’articolo

Lorenzo Quinn “ha messo le mani” su Ca’ Sagredo

lorenzo-quinn-support

Inaugurata il 12 maggio, ‘Support’ di Lorenzo Quinn sorreggerà simbolicamente la facciata di Ca’ Sagredo per tutta la durata della Biennale d’Arte 2017. L’installazione monumentale – un’opera tra gli 8 e i 9 metri di altezza – è stata concepita per rappresentare le più recenti riflessioni dell’artista sulle problematiche ambientali e sulle variazioni del clima.

Leggi l’articolo

Sistema PBO-FRCM. Una soluzione efficace per gli interventi di rinforzo sulle opere infrastrutturali

PBO-FRCM-_prima-

Il rinforzo di strutture in cemento armato rappresenta oggi più che mai, alla luce dei recenti crolli avvenuti in Italia, una sfida ricorrente nelle infrastrutture di trasporto quali ponti e viadotti, soggetti a carichi ripetuti dovuti al traffico veicolare. Le imprese si trovano così davanti alla difficile scelta di una soluzione che garantisca la massima sicurezza in ogni condizione e che sia duratura nel tempo. Semplificando il processo decisionale, i tecnici hanno a disposizione due tipologie di intervento: quella tradizionale con FRP basati su matrici organiche e le nuove soluzioni basate su matrici inorganiche (FRCM).Leggi l’articolo

Recupero e valorizzazione di 30 palazzi storici. Il Portogallo avvia i programmi “Revive” e “Simplex”

IMG_3915

Convento de S. Paulo, Elvas

Un business model intelligente finalizzato al recupero e alla valorizzazione del patrimonio storico-culturale del Portogallo. È l’obiettivo del programma ’Revive’, che nasce su iniziativa congiunta dei Ministeri dell’Economia, della Cultura e delle Finanze portoghesi e si propone di raggiungere molteplici obiettivi: recuperare gli edifici storici in stato di abbandono, favorirne la valorizzazione e incentivarne la fruizione a fini turistici. Leggi l’articolo

Open House Milano. Itinerari d’eccezione tra contemporaneo e moderno

IMG_5315+17

Palazzo Melzi D’Eril_Fondazione Cariplo

Torna Open House Milano, l’evento parte del circuito internazionale Open House Worldwide, con un programma ricco di novità che aprirà le porte ad edifici usualmente non accessibili al pubblico per scoprire il patrimonio architettonico moderno e contemporaneo della città, osservare da vicino le trasformazioni in atto che stanno ridisegnando il suo skyline e promuovere la ricchezza artistica e culturale che caratterizza Milano dall’antichità in poi.

Leggi l’articolo

L’ultima cena di Eataly. Restauro ambientale da 1 milione di euro per il Cenacolo di Leonardo

Il Cenacolo Vinciano nell’ ex-refettorio rinascimentale del convento adiacente al santuario di Santa Maria delle Grazie a Milano è riconosciuta essere un’opera fragile. Il dipinto parietale, dal 1980 è patrimonio UNESCO, ogni giorno va incontro a un lento degrado a causa delle polveri sottili che ognuna delle 400.000 persone che possono vedere il dipinto ogni anno porta con sé, rischiando alla lunga di privare il nostro Paese di uno dei suoi capolavori più straordinari.Leggi l’articolo

Senso 80. L’installazione di Flavio Favelli negli spazi dell’Albergo Diurno Venezia

diurno_02

Flavio Favelli ha creato nel Diurno un’installazione site specific: un percorso in relazione all’architettura e agli spazi dell’ambiente partendo dagli elementi originali che ne hanno tracciato in modo profondo la poetica e la sua inconfondibile atmosfera. Il titolo della mostra “Senso 80” rimanda ‘ai sensi’ come valori fisici, alla materialità, al piacere e al fatto che l’Albergo Diurno, storicamente, è stato un luogo dedicato alla cura della persona.  C’è poi il richiamo nostalgico a titoli di grandi film e alla grafica delle immagini anni Ottanta, anni molto importanti per l’esperienza di Favelli, anni intrisi di edonismo, ambiguità e conflitti; anni che hanno rappresentato “l’alba e insieme il tramonto”.Leggi l’articolo

Castello di Agliè, parte il cantiere di restauro per la Fontana dei Quattro Fiumi

fontana-quattro-fiumi-aglie

Il Polo Museale del Piemonte e il Centro di Conservazione e restauro de La Venaria Reale hanno firmato una convenzione con lo scopo di condividere competenze e per realizzare programmi di ricerca, sperimentazione, studio, documentazione e attuazione degli interventi di conservazione e di restauro. Due gli ambiti di collaborazione: il cantiere d’intervento nel complesso decorativo della Fontana dei Quattro Fiumi di Filippo e Ignazio Collino, nei giardini del castello ducale di Agliè e il progetto di ricerca sulle tecniche e il restauro dei manufatti orientali e di imitazione, ampliando una ricerca del 2005, che prese le mosse dallo studio dei Gabinetti cinesi di Villa della Regina.Leggi l’articolo

© recuperoeconservazione | DELETTERA WP | DeLettera Editore s.a.s di Ivan Fiorino De Lettera & C. | P.IVA. 10077710159

AD99 Digital Agency Milano