Browsing Tag

monumenti

E’ pronto il nuovo Colosseo dopo gli interventi di restauro della facciata. L’intervista a Diego della Valle

restauro-colosseo

Le operazioni di restauro del Colosseo, che il gruppo Tod’s ha finanziato con 25 milioni di euro, si sono concluse. Prossimi impegni: la realizzazione di un Centro servizi, interrato e quindi non invasivo dal punto di vista estetico, indispensabile punto di riferimento logistico per la grande massa dei visitatori e l’illuminazione notturna del Colosseo. Su Corriere della Sera l’intervista a Diego della Valle, presidente e amministratore delegato del gruppo che ha finanziato il restauro e la messa in sicurezza di uno dei monumenti più famosi al mondo.Leggi l’articolo

Sei mesi di installazioni ed eventi sul Colle Palatino

Stadio-Palatino_foto-Luigi-Spina-730x490

ph. Luigi Spina
Dal 24 giugno al 18 settembre con la mostra “Par tibi, Roma, nihil” l’arte contemporanea e l’archeologia si intrecciano negli spazi monumentali del Colle Palatino a Roma.
Il ciclo di eventi, promossi dalla Soprintendenza Speciale per il Colosseo e l’area centrale archeologica di Roma, Fondazione Romaeuropa, Nomas Foundation ed Electa, propone “un vero e proprio modello di fruizione e di valorizzazione“ come il Soprintendente Francesco Prosperetti, “a cui ispirare la gestione del patrimonio, in questi anni, da parte della Soprintendenza“.
“Par tibi, Roma, nihil” vuole risvegliare luoghi straordinari di Roma, nemmeno troppo conosciuti o frequentati, usando l’arte, il teatro e la musica come chiavi di rilettura, momenti di seduzione, occasioni di pensiero nuovo intorno al passato e alle sue vestigia, quali: le Arcate Severiane, il Colosseo, la Crypta Balbi, la Domus augustana, Palazzo Altemps, lo Stadio di Domiziano, le Terme di Diocleziano (aula ottagona e aula x), la Terrazza della Domus Severiana, Villa Borghese, Villa Farnesina, Villa Medici.

Leggi l’articolo

Indagine fotografica sulle trasformazioni storiche della laguna di Venezia


Il paesaggio contemporaneo è un deposito di segni complessi e rapporti contraddittori non immediatamente comprensibili. Il progetto LACUNA / AE intende indagare attraverso una raccolta fotografica le relazioni tra l’uomo, i luoghi che abita, il paesaggio e le trasformazioni storiche. Il progetto ideato e curato da Eleonora Milner insieme a Elena Caslini, Ester Greco e Tommaso Lodi, consiste in una campagna fotografica che prende in esame le aree di urbanizzazione moderna, appena fuori il centro storico di Venezia, all’interno della laguna veneziana. Alcuni di questi siti sono state costruite ex novo sulle aree palustri della laguna, altri sono stati edificati su vecchi ed enormi complessi industriali.

Leggi l’articolo

Modelli 3D di edifici storici attraverso lo smartphone


Il progetto scientifico europeo REPLICATE, coordinato dalla Fondazione Bruno Kessler di Trento, è stato lanciato all’inizio del 2016 e si concluderà nel 2018 con un finanziamento di 3,2 milioni di euro dalla Commissione europea. L’obiettivo del progetto è creare sistemi che, integrati in dispositivi mobili, consentano la modellazione accurata e affidabili di interfacce tridimensionali. Uno dei possibili scenari che si apre con REPLICATE è quello in cui scattando una fotografia tramite smartphone è possibile ottenere non solo un quadro ‘flat’ in due dimensioni ma anche un modello 3D immersivo degli edifici catturati di cui smontare, modificare e riassemblare le componenti come pezzi virtuali di un gioco di costruzioni.

Leggi l’articolo

Atlas Italiae di Silvia Camporesi. Mappa fotografica di un’Italia che sta scomparendo.

Silvia Camporesi attraverso il linguaggio della fotografia ricostruisce racconti che traggono spunto dalla letteratura, dalle religioni e dalla vita reale e negli ultimi anni la sua ricerca è dedicata al paesaggio italiano. Atlas Italiae è il risultato di una raccolta di immagini, una mappa ideale dell’Italia abbandonata che sta svanendo, un atlante della dissolvenza. Borghi disabitati da decenni che sembrano non esistere nemmeno sulle cartine geografiche, architetture fatiscenti divorate dalla vegetazione selvaggia, archeologie industriali preda dell’oblio, ex-colonie balneari decadenti che paiono imbalsamate nel tempo del “non più”.
Leggi l’articolo

Follie! L’editoriale di Cesare Feiffer

edoardotresoldi_prima

Dove l’arte ricostruisce il tempo: è stata così denominata la colossale operazione di costruzione di una particolare struttura metallica sopra ai resti dell’antica basilica paleocristiana di Siponto, prospiciente alla chiesa di Santa Maria Maggiore (cattedrale fino al 1323) a Manfredonia, in provincia di Foggia. Sono stati realizzati 4.500 metri quadrati di rete elettrosaldata zincata alta 14 metri e pesante 7 tonnellate; il fine è stato quello della “conservazione dei mosaici” (?!?!) che è stato attuato, secondo i responsabili, ricostruendo (ma il termine più corretto è costruendo) in scala reale i presunti volumi della basilica paleocristiana della quale rimaneva il perimetro originario.

Leggi l’articolo

Ricostruzione virtuale dell’anfiteatro di Catania

Le ricerche archeologiche, architettoniche e topografiche, coordinate da Giuseppe Cacciaguerra, ricercatore Ibam Cnr, integrate con le indagini geofisiche, curate da Giovanni Leucci (Laboratorio di Geofisica applicata ai beni archeologici e monumentali dell’Ibam Cnr) e il rilievo 3D, coordinato dall’ Francesco Gabellone (ITlab – Ibam Cnr), hanno permesso di migliorare la conoscenza dell’anfiteatro romano di Catania.

Leggi l’articolo

La vita dei tetti. Le coperture riparano gli edifici ma spesso la loro manutenzione è scoraggiata da molti fattori.

Quando ci ricordiamo di un monumento, non ci viene mai in mente la sua copertura. In realtà non esiste una storia dell’architettura basata sui tetti. Tuttavia le coperture sono le parti più vere degli edifici. La loro bellezza è nuda, offerta a tutti, sussurrata a bassa voce a condizione di saperla vedere. I tetti sono il principale riparo degli edifici e ne garantiscono la conservazione ma spesso la loro manutenzione è scoraggiata da molti fattori. Così si è sperimentata nel Castello Visconteo di Pandino una vecchia tecnica innovativa che si avvale delle metodologie più avanzate assieme alla riscoperta dell’antico mestiere della manutenzione dei tetti. Risultato: coniugare la virtù della timidezza con il coraggio delle reti da trapezista.

Leggi l’articolo

Fusioni e accorpamenti dal MIBACT al fine di migliorare il buon andamento dell’amministrazione di tutela del patrimonio culturale

[…] “Al fine di migliorare il buon andamento dell’amministrazione di tutela del patrimonio culturale, sono istituite le Soprintendenze Archeologia, belle arti e paesaggio, quale risultato della operazione di fusione e accorpamento, su tutto il territorio nazionale, delle Soprintendenze Archeologia e delle Soprintendenze Belle arti e paesaggio. Conseguentemente, è disposta la fusione della Direzione generale Archeologia e della Direzione generale Belle arti e paesaggio in una sola struttura dirigenziale di livello generale, denominata Direzione generale Archeologia, belle arti e paesaggio. (Art. 1 comma 2)

Leggi l’articolo

San Pietro in 3D. Un viaggio attraverso le basiliche papali


Dopo il successo di Musei Vaticani 3D e di Firenze e gli Uffizi 3D, arriva al cinema San Pietro e le Basiliche Papali di Roma 3D, la nuova produzione cinematografica firmata Sky 3D che, assieme al Centro Televisivo Vaticano e in collaborazione con Nexo Digital, Magnitudo Film e Sky Arte HD, propone un viaggio attraverso le quattro Basiliche Papali di Roma e i loro tesori: San Pietro (una delle 25 mete più visitate dai viaggiatori di tutto il mondo), San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore e San Paolo Fuori le Mura.

Leggi l’articolo

© recuperoeconservazione | DELETTERA WP | DeLettera Editore s.a.s di Ivan Fiorino De Lettera & C. | P.IVA. 10077710159

AD99 Digital Agency Milano