Browsing Tag

manutenzione

Il restauro timido di Marco Ermentini

Quartiere Giambellino, Milano, i cortili di via Segneri
Cammino tra i cortili degli edifici, quattro piani in stecche parallele con uno stile razionalista austero e semplice, le facciate sono intonacate con il tradizionale “Terranova” prodotto a Milano a partire dall’inizio secolo con i tipici colori in pasta mattone e tortora. Nonostante l’incuria e il degrado, le proporzioni degli spazi, la vegetazione dei cortili e la qualità degli edifici sono veramente notevoli. Aveva proprio ragione Le Corbusier: l’architettura si cammina.
Leggi l’articolo

Sfondellamento in un edificio scolastico. La scuola elementare Gianni Rodari di Arcisate

La piccola scuola elementare Gianni Rodari è situata in località Motta ad Arcisate, in provincia di Varese; immersa nel verde, è costituita da 5 aule ed è attrezzata di palestra, spazio-mensa, aula di sostegno e, all’esterno, un vasto giardino. Nei mesi primaverili 2015, durante un periodo di regolare svolgimento delle lezioni, si è reso necessario un intervento di urgenza per la messa in sicurezza di alcuni solai in laterocemento interessate dal tipico fenomeno di sfondellamento.

Leggi l’articolo

Cantiere di restauro nei Giardini di Palazzo Reale a Torino

I Giardini Reali fanno parte del circuito di Palazzo Reale, complesso alla cui storia lunga oltre cinque secoli hanno contribuito i più grandi architetti del Barocco Italiano e il cui edificio ha visto modifiche nel corso dei secoli, fino al riconoscimento di patrimonio UNESCO nel 1997. La sistemazione dei Giardini Reali nell’area retrostante il palazzo, risale alla seconda metà del XVII secolo e, ancora oggi nonostante i numeri interventi, conserva le tracce del progetto originale di Andrè le Notre, architetto di fiducia di Luigi XIV che progettò anche il parco che circonda la Reggia di Versailles.

La vita dei tetti. Le coperture riparano gli edifici ma spesso la loro manutenzione è scoraggiata da molti fattori.

Quando ci ricordiamo di un monumento, non ci viene mai in mente la sua copertura. In realtà non esiste una storia dell’architettura basata sui tetti. Tuttavia le coperture sono le parti più vere degli edifici. La loro bellezza è nuda, offerta a tutti, sussurrata a bassa voce a condizione di saperla vedere. I tetti sono il principale riparo degli edifici e ne garantiscono la conservazione ma spesso la loro manutenzione è scoraggiata da molti fattori. Così si è sperimentata nel Castello Visconteo di Pandino una vecchia tecnica innovativa che si avvale delle metodologie più avanzate assieme alla riscoperta dell’antico mestiere della manutenzione dei tetti. Risultato: coniugare la virtù della timidezza con il coraggio delle reti da trapezista.

Leggi l’articolo

Piano riqualificazione centro storico del comune di Catania

Il “Piano riqualificazione centro storico” per il comune di Catania si pone come obiettivo principale il miglioramento della qualità urbana attraverso la tutela e la conservazione delle caratteristiche della città barocca, la correzione e il miglioramento delle alterazioni incompatibili con la struttura storica e la razionalizzazione, il riuso e l’ottimizzazione del patrimonio edilizio esistente.

Leggi l’articolo

Legge sulla difesa del suolo in Lombardia

“Tolleranza zero. In Lombardia nessuno potrà più costruire edifici in terreni prossimi ai corsi d’acqua. È questo uno dei principi più importanti contenuti nella nostra nuova legge, che conferma la grandissima attenzione della Giunta Maroni sul tema del rischio idrogeologico”. Lo dichiara l’assessore al Territorio, Urbanistica e Difesa del Suolo della Regione Lombardia Viviana Beccalossi, commentando l’approvazione da parte del Consiglio regionale della Legge sulla Difesa del suolo.
Leggi l’articolo

Osservatorio ANCE, inversione di tendenza trainata dalla riqualificazione del patrimonio esistente


A cura della Direzione Affari economici e Centro studi dell’ Ance, l’Osservatorio congiunturale sull’industria delle costruzioni fotografa un settore che, dopo una lunga crisi, vede nel 2016 una possibile svolta, con un aumento dell’1% in termini reali degli investimenti in costruzioni. L’inversione di tendenza sarà guidata dal prolungamento della crescita del comparto della riqualificazione del patrimonio abitativo, dal cambio di segno nelle opere pubbliche, dopo un decennio di forti cali, e da un’attenuazione della caduta dei livelli produttivi nella nuova edilizia abitativa e nel non residenziale privato. In questo contesto, le misure contenute nel Disegno di Legge di Stabilità per il 2016 assumono un ruolo sicuramente importante per la ripresa del settore delle costruzioni.

Leggi l’articolo

Victoria Theatre a Singapore. Rinforzo strutturale con malta bicomponente.

Victoria Theatre & Concert Hall
Il Victoria Theatre & Concert Hall è un complesso in stile coloniale, costituito da due edifici connessi tra di loro, realizzato nel 1905 in onore della regina Vittoria e fin dalla sua istituzione ha ospitato i più prestigiosi eventi culturali di Singapore. Nel 2010 il teatro e la sala concerti sono stati chiusi e sottoposti ad una serie di interventi di riqualificazione con il fine di rendere gli spazi idonei ai nuovi standard acustici e di sicurezza. A seguito degli interventi è stato ripristinato il passaggio tra il teatro e la sala concerti e sono stati creati nuovi spazi e servizi per il pubblico e per gli artisti.

Leggi l’articolo

Pulitura laser. Tornano a vivere i colori delle catacombe di Domitilla a Roma

Sistema Laser EOS COMBO durante l’utilizzo

Il Cubicolo “dei Fornai”, che si inserisce in un settore del primo piano della catacomba di Domitilla a Roma, è stato sottoposto a restauro per liberare gli affreschi che lo decorano da incrostazioni calcaree eterogenee che occultavano parzialmente o totalmente i dipinti murali. I diffusi fenomeni di carbonatazione, soprattutto di tipo scuro, oltre a causare un impoverimento della consistenza del supporto pittorico, ponevano un evidente problema di recupero della leggibilità delle policromie.

Leggi l’articolo

Rinforzo di elementi in c.a. Miglioramento sismico con fasciature di nodi ed aste

L’edificio scolastico nel comune di Neviano degli Arduini, zona collinare dell’Appenino Parmense (classificato come zona sismica 3 ai sensi dell’OPCM 3274/2003) è stato realizzato alla fine degli anni 70 e manifesta caratteristiche tipologiche strutturali tipiche di quegli anni. L’edificio è a pianta rettangolare con quattro piani fuori terra ed è caratterizzato da una articolazione di spazi sui vari livelli in altezza; nello specifico al piano terra servizi amministrativi e piano pilotis, al piano primo scuola materna, al piano secondo scuola elementare e al piano sottotetto (a doppia altezza) è prevista la palestra a servizio della scuola e di altri fruitori in orari non scolastici. L’Amministrazione Comunale, anche a seguito di un precedente evento sismico (magnitudo 5.2) del dicembre 2008 con epicentro nel comune, ha predisposto un’indagine finalizzata a conoscere lo stato delle strutture del proprio immobile scolastico.

Leggi l’articolo

© recuperoeconservazione | DELETTERA WP | DeLettera Editore s.a.s di Ivan Fiorino De Lettera & C. | P.IVA. 10077710159

AD99 Digital Agency Milano