cover_agri-gentium

Agri-gentium: landscape regeneration. Il progetto della Valle dei Templi vince il Premio Paesaggio Italiano

Agri-gentium: landscape regeneration. Il progetto della Valle dei Templi vince il Premio Paesaggio Italiano

agri-gentium_prima

“Agri-gentium: landscape regeneration” è il progetto promosso dal Parco archeologico della Valle dei Templi, in partnership con il FAI, che ha vinto la prima edizione del Premio Paesaggio Italiano, istituito nell’ambito della Giornata Nazionale del Paesaggio con lo scopo di stimolare l’elaborazione di attività per la conoscenza, formazione, fruizione, promozione e riqualificazione del paesaggio. 

Il progetto selezionato diventa, inoltre, il candidato nazionale al Premio Europeo del Paesaggio del Consiglio d’Europa, giunto alla V edizione e con cadenza biennale, così da dare rilevanza alle azioni virtuose che vengono realizzate dalle comunità locali e, contemporaneamente, favorire scambi reciproci di esperienze tra diversi territori, sia nazionali che europei.

agri-gentium_02

IL PROGETTO

Avviato nel 2005 dal Parco archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi, con la collaborazione di altri partner tra i quali il FAI – Fondo Ambiente Italiano, si è articolato in questi anni in più iniziative, l’ultima delle quali – che dà il nome al progetto – promuove processi di sensibilizzazione, socializzazione e condivisione di un bene pubblico come il patrimonio demaniale del Parco attraverso l’affido in concessione di terreni per la creazione di orti condivisi, attività per il reinserimento sociale di persone svantaggiate e produzioni agricole.

La commissione ministeriale ha riconosciuto come uno dei principali elementi di qualità il Giardino della Kolymbethra che rappresenta il primo intervento di recupero del paesaggio agrario storico della Valle dei Templi e la prima virtuosa collaborazione tra una Fondazione privata, qual è il FAI, e l’Assessorato ai beni culturali della Regione Sicilia. Questo gioiello archeologico e paesaggistico è anche un esempio di valorizzazione turistica e culturale del paesaggio avendo accolto, nei suoi 16 anni di apertura al pubblico, quasi 436.000 visitatori.

PERCHE’ E’ STATO PREMIATO DALLA GIURIA

Nella menzione per il progetto vincitore si legge: «Il piano ha messo in pratica i principi della Convenzione europea del paesaggio attraverso politiche d’eccellenza con la capacità di coniugare la tutela e la valorizzazione del patrimonio culturale, con il recupero della memoria storica di antiche pratiche produttive e la creazione di prodotti di eccezionale qualità; assumere un ruolo di catalizzatore delle buone pratiche produttive, sviluppare una cooperazione tra soggetti pubblici e privati, saper mettere in pratica le finalità espresse nel riconoscimento di sito Unesco, indurre benefici nei soggetti che operano nella produzione agricola». Oltre al «merito di aver attivato ricerche e studi finalizzati alla valorizzazione nelle aree rurali del Parco». In un messaggio, il capo dello Stato Sergio Mattarella ha così parlato della recente istituzione della Giornata del Paesaggio: «È una ricorrenza significativa che richiama il paesaggio quale valore identitario del Paese e incoraggia le istituzioni pubbliche e private, ma anche la società civile, a un uso attento e consapevole delle straordinarie bellezze naturali di cui è ricco il territorio italiano. L’articolo 9 della Costituzione, la legislazione e la lungimirante giurisprudenza della Corte Costituzionale alimentano un sistema diffuso e multiforme di tutela e valorizzazione del paesaggio inteso come forma e immagine dell’ambiente, realtà creata dalla comunità umana e segnata dalla continua interazione tra la natura e l’uomo».

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

cover_officine-grandi-riparazioni

Officine Grandi Riparazioni di Torino. Da architettura industriale a distretto della creatività e dell’innovazione nel cuore della città

© recuperoeconservazione | DELETTERA WP | DeLettera Editore s.a.s di Ivan Fiorino De Lettera & C. | P.IVA. 10077710159

AD99 Digital Agency Milano