cover_villazileri

Il progetto di riuso di Loggia Villa Zileri alle porte di Vicenza

Il progetto di riuso di Loggia Villa Zileri alle porte di Vicenza

zileri_Caliaro-Luigino

ph. Luigino Caliaro

Le prime testimonianze scritte sulla villa risalgono al XV secolo, durante il quale cominciò ad essere una importante struttura agricola con annessa dimora padronale. Nel corso dei secoli è cresciuta, secondo il disegno di alcuni grandi maestri, quali Borella e Muttoni, modificando il complesso con nuove costruzioni, così da apparire come un insieme organico di ambienti dotati di propria funzione e di autonomia. Durante il ‘700 il salone d’onore fu impreziosito da un importante ciclo di affreschi di Giovan Battista Tiepolo ma fino alla fine degli anni ’70, le pertinenze della Villa, compresa la Loggia, sono state oggetto di scarsa manutenzione. 

Con il cambio di proprietà è stato attuato un Piano di Recupero, che gradualmente ha rivalorizzato i vari edifici che compongono il Complesso Monumentale.
Il recupero della villa, iniziato negli anni ’80, ha permesso all’intero complesso di continuare ad essere un luogo di lavoro, non più agricolo, ma intellettuale e produttivo, mantenendo e attualizzando la funzione sociale ed economica della Villa.
Il piano di recupero, a cura dello Studio Motterle, ha permesso di eseguire, in tempi diversi, interventi di restauro mirati che consentono oggi di “viverla” al massimo delle sue potenzialità: recupero delle barchesse della Villa e realizzazione di unità direzionali; recupero degli annessi rustici della Villa e realizzazione di unità residenziali; restauro del corpo principale della villa: della facciata, degli affreschi e degli stucchi del Salone Nobile, della Sala delle Conchiglie, dei soffitti decorati, recupero dell’apparato decorativo della chiesetta annessa alla villa.

Obiettivo degli interventi è il ripristino dell’originale uso abitativo dell’edificio denominato “Loggia”, addossato al monumentale loggiato di ordine tuscanico che affaccia sul parco monumentale. Si tratta di una piccola unità edilizia adiacente al corpo centrale della Villa, ma completamente autonoma. La “Loggia”, edificio di due piani fuori terra, fu realizzata in muratura portante, con impalcato e tetto costruiti in legno; dall’esterno si presenta, a nord-ovest, con una facciata costituita di muratura in pietrame faccia vista, disegnata con pilastri, marcapiani e cornicione in mattoni pieni; a sud invece è prospiciente sul parco monumentale con il grande loggiato che dà nome all’edificio. Le finestre, ma in generale tutte le forature, sono tutte incorniciate da elementi lapidei.

Il fine del progetto di riuso è stato, dunque, l’adeguamento soprattutto materico e tecnologico dei beni architettonici esistenti, portando le prestazioni di confort interno a livelli comparabili, se non migliori, delle costruzioni contemporanee.

La specifica natura dell’intervento, cominciato nel Settembre del 2014 e ultimato in questi mesi, ha permesso al progetto di essere inserito nel protocollo “Protocollo R” con cui l’agenzia CasaClima intende promuovere il risanamento energetico e qualitativo del patrimonio edilizio esistente.

zileri_01

zileri_06

zileri_05

zileri_04

zileri_03

zileri

zileri_02

IL PROGETTO _ SCHEDA TECNICA

Tipologia di edificio | abitazione unifamiliare

Luogo | Monteviale, Vicenza, Italia

Data di progetto | 2013

Data di completamento | 2015

Cliente | Montecastello S.p.a.

Contraente Generale | Green Live s.n.c. – AS Services s.r.l.

Autore | Studio Motterle

Progetto | Loggia di Villa Zileri

Indirizzo | via Biron, Monteviale (VI)

Coordinamento del progetto | Alberto R. Motterle

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

cover_dissestoidrogeologico

SaMoTer 2017. Focus su soluzioni tecnologiche contro il dissesto idrogeologico

cover_sanpietro

Illuminazione LED e risparmio energetico per Piazza San Pietro a Roma

© recuperoeconservazione | DELETTERA WP | DeLettera Editore s.a.s di Ivan Fiorino De Lettera & C. | P.IVA. 10077710159

AD99 Digital Agency Milano