palmanova

Stop degrado a Palmanova. La richiesta degli architetti italiani

Stop degrado a Palmanova. La richiesta degli architetti italiani

L’Ordine degli Architetti della Provincia di Udine, la Federazione degli Ordini degli Architetti del Friuli Venezia Giulia e il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori in occasione della giornata conclusiva del convegno di studi “Rigenerazione urbana e vincolo” chiedono alla Giunta Regionale del Friuli Venezia Giulia di promuovere e sostenere tutte le iniziative e le azioni in grado di porre fine al degrado che sta compromettendo l’integrità della città di Palmanova e dei suoi bastioni.


“Palmanova è un gioiello, dal punto di vista culturale, storico ed architettonico che non può essere lasciato alla mercé degli eventi, ma che deve essere tutelato e valorizzato anche a livello internazionale. Per la sua storia e il suo presente, Palmanova coniuga due temi che sono di enorme interesse per il nostro Paese: la necessità di proteggere e valorizzare i beni culturali con la necessità, per non dire l’urgenza, di rigenerare, riconvertire e riutilizzare il patrimonio edilizio esistente, nello specifico caso quello relativo ad un rilevantissimo patrimonio militare dismesso.
Entrambi i temi mostrano l’indifferibilità di aggiornare o definire politiche di intervento capaci di individuare percorsi di finanziamento e processi di gestione che siano affrontabili anche da realtà locali di modeste dimensioni e con scarsi mezzi tecnici ed economici. Le politiche di intervento dovrebbero inserirsi in un quadro complessivo di progettazione e valorizzazione del territorio, che spesso risulta di difficile individuazione e promozione.
Al Governo, all’Amministrazione Regionale e alle istituzioni chiediamo che sul caso Palmanova sia mantenuta viva l’attenzione attivando iniziative e riflessioni che possano stimolare gli interventi in tempi stretti e diventino anche un laboratorio di sperimentazione per queste tematiche in cui gli architetti sono pronti a dare il loro contributo. Chiediamo un impegno alle Istituzioni ed alla cittadinanza in modo che vengano attivate tutte le possibili sinergie per fermare il degrado di Palmanova ed in generale del patrimonio storico del nostro territorio”.

awn.it

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

Aree urbane degradate. In arrivo fondi e risorse per la riqualificazione

cover_feiffer

Come ricavare valore economico dal nostro patrimonio storico e artistico. L’editoriale di Cesare Feiffer

© recuperoeconservazione | DELETTERA WP | DeLettera Editore s.a.s di Ivan Fiorino De Lettera & C. | P.IVA. 10077710159

AD99 Digital Agency Milano