Un mosaico di paesaggi di valore ecologico. Il Delta del Po

Un mosaico di paesaggi di valore ecologico. Il Delta del Po

Un mosaico di paesaggi di valore ecologico. Il Delta del Po è il territorio più giovane in Italia e funziona come il bio-filtro del più lungo fiume e del territorio più antropizzato del paese, cioè la Pianura Padana. Inoltre, è una delle zone umide più importanti nel bacino mediterraneo e contiene una biodiversità incredibile anche rispetto alle altre zone fluviali europee (1500 specie diverse della flora e della fauna). Al tempo stesso, il Delta del Po ha una densità abitativa altissima per un’area protetta – 120.000 residenti in 1200 chilometri quadrati.

Questi aspetti spaziali-ecologici particolari dimostrano già che il Delta del Po merita di essere osservato più da vicino. Se inoltre si considera che circa 7000 chilometri quadrati del delta sono designati come un parco protetto da quattro livelli diversi delle autorità pubbliche (quindi parliamo praticamente della stessa area quadrata del Parco Nazionale del Gran Paradiso in nord-ovest Italia) e il delta è stato il primo esperimento italiano di un parco interregionale che comprende 18 comuni, tre province, due regioni più lo stato nazionale, si comincia a capire la complessità di questo territorio di mezzo.
Per molte generazioni, il Delta del Po è stato la periferia nord-orientale del paese, un territorio giovanissimo – praticamente vergine – formato da un rapporto tra il fiume, il mare ed il genio umano e colonizzato soltanto recentemente dagli essere umani. Come una zona di frontiera isolata per secoli, è un territorio dalla geografia, storia e mentalità diverse rispetto ai vicini delle province del Veneto e dell’Emilia-Romagna. Comunque già da molti decenni, lo sviluppo sia economico che infrastrutturale ha connesso il Delta del Po al resto del paese e del continente benché esista ancora nella cultura locale una psicologia profonda dell’isolamento.

[L’articolo, a firma di Sean Yam, è pubblicato su recuperoeconservazione 128_novembre2015 >VAI al MAGAZINE ONLINE]

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

01.mosaicovillarendano(580x)

Mosaico a Villa Rendano a Cosenza

Aree urbane degradate. In arrivo fondi e risorse per la riqualificazione

© recuperoeconservazione | DELETTERA WP | DeLettera Editore s.a.s di Ivan Fiorino De Lettera & C. | P.IVA. 10077710159

AD99 Digital Agency Milano