Nuovo impianto di illuminazione per la casa di Augusto

Nuovo impianto di illuminazione per la casa di Augusto


La Casa di Augusto e la Casa di Livia fanno parte del complesso imperiale che Augusto assemblò sul colle Palatino, considerato il centro del potere dell’Impero Romano. Il progetto di illuminazione, che ha avuto inizio alla fine del 2012 e completato nell’estate 2014, nasce con l’obiettivo di ridare vita all’originale equilibrio tra luce ed ombra nelle diverse stanze e valorizzare gli elementi decorativi costituiti da: arte figurativa romana ben conservata dai colori vividi, affascinanti temi floreali, prospettive architettoniche illusorie e progetti teatrali pittoreschi.
Il nuovo sistema illuminotecnico, realizzato da LineaLight Group, è integrato nella copertura: una serie di scalanature accolgono un gruppo di speciali LED spot, con vari raggi ottici e temperature di diverso colore. Attraverso la regolazione dell’angolazione di ogni spot e l’uso delle variazioni cromatiche, l’illuminazione facilita l’interpretazione e la ricostruzione visiva del monumento.
La distribuzione e la temperatura di colore creano una gerarchia visiva: nelle stanze private sono stati adottati dispositivi a luce calda per ricreare un’atmosfera più intima, mentre nella casa pubblica elementi a temperatura naturale simulano la luce diurna che arrivava dal portico.
Le celebri stanza affrescate (la Stanza dei Pini e la Stanza delle Maschere) nella casa privata, visitabili solo dall’esterno, sono illuminate a giorno da moduli LED lineari con ottiche asimmetriche, installate lungo un’impalcatura sospesa come parte del soffitto. Un downlight LED a basso bagliore è stato posto al centro dell’impalcatura per lambire i mosaici del pavimento.
All’interno della Casa di Livia sia l’illuminazione naturale che quella artificiale richiama la luce solare che un tempo penetrava nel cortile. Nelle stanze affrescate, una serie di downlight a basso bagliore illuminano gli affreschi per permettere una percezione eccellente e senza abbagliamenti dei dettagli delle pitture. Lo stesso sistema di illuminazione sospesa è stato usato per il triclinium appena aperto, con meravigliosi affreschi su uno sfondo rosso pompeiano.

Tutti gli elementi dell’impianto di illuminazione hanno driver DMX remoti e vengono controllati tramite un pannello touch.

No Comments

Leave a Reply

© recuperoeconservazione | DELETTERA WP | DeLettera Editore s.a.s di Ivan Fiorino De Lettera & C. | P.IVA. 10077710159

AD99 Digital Agency Milano