cover_ruredil

Materiali compositi. Adeguamento sismico di una scuola elementare

Materiali compositi. Adeguamento sismico di una scuola elementare

Il progetto dell’adeguamento della Scuola Elementare “G.M. Zampini” a Frosolone (IS) prende avvio nell’ambito del piano straordinario per la messa in sicurezza degli edifici scolastici della zona colpita dal sisma del Molise del 31 ottobre 2002 (L.289/2002), seguito a breve dall’ordinanza del Ministero dei LL. PP. (2003) che inserisce il comune in zona sismica 1. L’edificio, a due piani in muratura portante, è costituito da pietrame naturale grossolanamente squadrato nei primi due livelli e mattoni pieni nel sottotetto; i solai in laterocemento poggiano su travi in cls, una delle quali sorregge anche la pesante struttura del tetto a padiglione, realizzato in travi in C.A. e il relativo solaio a travetti precompressi. Per la valutazione di vulnerabilità dell’edificio, sono state preventivamente eseguite prove meccaniche sulle strutture, misurando lo stato tensionale di esercizio (a taglio e compressione) per ciascuna tipologia muraria su tutti e tre livelli dell’edificio. Il risultato è stato sempre superiore al minimo richiesto dalla normativa dei LL.PP. del 1981.

L’INTERVENTO
Per il rinforzo delle murature mediante sono stati utilizzati i materiali compositi della linea Ruredil X, caratterizzati da una matrice inorganica che garantisce completa reversibilità, assenza di fenomeni di corrosione, maggiore durabilità e soprattutto ottima resistenza al fuoco, aumentando l’affidabilità del rinforzo nel tempo. Le murature verticali sono state rinforzate mediante applicazione di Ruredil X Mesh C10 sia sul prospetto interno in modo diffuso, sia su quello esterno in corrispondenza dei cantonali e dell’ammorsamento dei muri ortogonali, previa regolarizzazione con malta da rinzaffo Rurewall Rz. In prossimità degli spigoli interni, sono stati realizzati dei connettori per ancorare il rinforzo alla parete impiegando la stessa rete inserita in fori e annegata nella boiacca Ruredil X Bar Inject, con le estremità aperte a ventaglio sulla superficie. Sugli orizzontamenti sono stati eseguiti tre diversi interventi: il rinforzo delle travi in cls con Ruredil X Mesh Gold, versione del sistema a matrice inorganica appositamente studiata per strutture in cls; il rinforzo a flessione dei travetti dei solai in laterocemento con Ruredil X Mesh C10, mediante l’apposizione di una o più strisce sovrapposte della rete in carbonio all’intradosso; l’irrigidimento e il collegamento con le murature verticali della soletta mediante getto collaborante di cls SCC con additivo acrilico Ergomix 180 e fibre strutturali sintetiche Ruredil X Fiber 54 con spinotti di collegamento inghisati al supporto con Ruredil X Bar Inject. Infine, le facciate sono state decorate con pitture Rurewall Sil Paint.

ruredil.it

 

 

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply

cover_ruredil

Consolidamento strutturale. Rinforzi di sistemi voltati

© recuperoeconservazione | DELETTERA WP | DeLettera Editore s.a.s di Ivan Fiorino De Lettera & C. | P.IVA. 10077710159

AD99 Digital Agency Milano